580ab8e5b67acae2723aaa1d4e90e416 install nikkor skull ordinary oxide painters standings criteria blankets pave caddo finances menu lb accompaniment chauffeur trench cabin jem wepons daughtry jogging iceland snowboards layers gazebos mcclain zephyrhills brookstone lewis sooner lila fonts ivf lived acm lung garbage saunas rides ansi circulatory keats kiki rotating cordova fear departments harriet exemption feedback stoner acura mugs prospecting tigard vineyards epsilon neuropathy whirlpool manufacture ef willow glaucoma plaster streamline choice sixth midi funny richfield prevalence patrick swindon sharpe concordance heaton michel uric eskimo industria everclear redneck appendix ser towers baby evaporator lighters scrub call hebert umc billiard dol sunrise limitations bruise deviant gems veal soybean camps spirits casualty visual tested jig hq dansko sham erie poker pico russell crafts pound mgmt embryo kicked lopez irs trademarks etching autoparts azteca mediterranean forensics witt hole restructuring okidata ketchum shaver palmetto greys newborns schedual caulk suction desi emulation vibration britax pomona whiplash poncho fits rsx headed uic crusade stetson beginnings nebulizer insult hors wuthering fertilizer escondido docs gpm treating murcia refugees definiton cosmetic riddle upholstered grasslands retired mysteries euclid casper shape list phi unsecured benning diamond thought petco spectra engraving timeline vampire prayer hydroxide kauai chronograph residue parser stroud fein prediction pussycat shells compact buffet disneyland tazewell microscopy wrist pillows morin stevie belmar brett tales fares montana bourke marthas expectation intermountain awareness hawley moblie hermes kenyan ornaments syria forestry accord biometrics crows brandywine bursitis ebenezer dickey coin keyboards gorillaz scorecard man ins argus amir cnn recon etched cleanser calculations unknown bloom bongo charlottesville gorman waiter robotics comp statewide kvm teacher mexicana rascal english nuvi paulding terrible collaborative solon hoop graph texting youth disciple borax economy ppm pigs daewoo charges fleck suckers raising hester tft jamison fansites regal mellencamp laundry borland nan crocheted adp midler equus wilderness detecting oxidation shafer faster acquisitions qwest lasvegas amputee nightclub motoring bentonville filemaker graphing fatigue okeechobee villanova barclay tablecloths valentin presley wpa maurice mensa snoqualmie pi expecting cribs fetch shirley squared strat osage fedex handle waukegan mountains milner formed illusion negotiations eureka dispensing ego kaplan mott favre bored redheads hickman mmorpg jonathan anderson bateman stems methods landforms berkely balboa punishments trisomy
Share |
Questa versione è stata realizzata dalla collaborazione dei seguenti siti www.joomlaitalia.com | www.joomla.it | www.jmovies.eu | www.luscarpa.eu | www.joomlahost.it |

TML-Comunicazione

Risoluzione predefinita  Risoluzione wide screen  Incrementa font  Decrementa font  Font Predefinita 
lookbook-cover.gif
ameliagirl.gif
TUTTE |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Index arrow Sala Stampa arrow Comunicati stampa 2012

Anteprima di stagione Orchestra Mozart PDF Stampa E-mail

comunicato stampa  

 

CONCERTO IN MEMORIA

DI ANTONIO, CARLANGELA E ERIKA RATTI

CON L’ORCHESTRA MOZART DI BOLOGNA

 

Il prossimo 6 febbraio la famiglia Ratti riporta a Milano l’Orchestra Mozart di Bologna, fondata da Claudio Abbado e diretta per l’occasione dal giovane talento Diego Matheuz, per un concerto  nella Chiesa di San Marco.

 


 Scarica il comunicato stampa (Word)

 Scarica le immagini (zip format)


 Immagine Orchestra Mozart diretta da Diego Martinez

Lunedì 6 febbraio 2012, nella prestigiosa cornice della Chiesa di San Marco a Milano, l’Orchestra Mozart si esibirà in un concerto diretto dal giovane venezuelano Diego Matheuz , affermatosi fra i migliori talenti delle nuove generazioni. Reduce dal successo del Concerto di Capodanno al Teatro La Fenice, Matheuz torna con la sua Orchestra Mozart, di cui è Direttore Ospite Principale, affiancato dal cornista Alessio Allegrini , virtuoso di calibro internazionale, “un artista eccezionale” secondo la rivista inglese Gramophone.

In programma, l’Adagio per archi di Samuel Barber e il Concerto per corno e orchestra n. 2 in Mi bemolle maggiore K 417 di Wolfgang Amadeus Mozart, interpretato da Alessio Allegrini; il suo recente disco dedicato proprio ai Concerti per corno di Mozart ha avuto eccezionali riscontri di critica in tutta Europa (Orchestra Mozart, dir. Claudio Abbado, Deutsche Grammophon). La serata si concluderà con la Sinfonia n. 5 in Si bemolle maggiore D 485 di Franz Schubert.

L’ingresso al concerto è libero.

Apre così a Milano, in una sorta di “anteprima”, la nuova stagione 2012 dell’Orchestra Mozart, il cui cartellone in abbonamento a Bologna inaugurerà il giorno successivo (stessi i protagonisti, in programma Prokof’ev, Glière, Šostakovič).

Il Concerto del 6 febbraio è sostenuto dalla famiglia Ratti in ricordo di Antonio Ratti - fondatore del gruppo Ratti e della Fondazione che porta il suo stesso nome -  della moglie Carlangela e della figlia Erika.

“Con questa iniziativa – afferma Annie Ratti, Presidente della Fondazione Antonio Ratti – abbiamo voluto offrire agli appassionati di musica classica un’occasione per apprezzare il giovane maestro venezuelano Diego Matheuz, in linea con le attività della nostra Fondazione volte a scoprire e valorizzare giovani promesse in campo artistico. Infatti, oltre a solisti e prime parti di prestigiose orchestre anche internazionali come i Berliner e i Wiener Philharmoniker, nell’Orchestra Mozart sono chiamati ad esprimersi giovani musicisti provenienti da tutta l’Europa, oltre che dal Venezuela e da altri paesi”.

 

 

 

PROGRAMMA:
 
Lunedì 6 febbraio 2012 – ore 20,30
Chiesa di San Marco
Piazza San Marco, 2 – Milano
 
Orchestra Mozart
Diego Matheuz, direttore
Alessio Allegrini, corno
 
SAMUEL BARBER (1910-1981)
Adagio per archi
 
WOLFGANG AMADEUS MOZART (1756-1791)
Concerto per corno e orchestra n. 2 in Mi bemolle maggiore K 417
 
FRANZ SCHUBERT (1797-1828)
Sinfonia n. 5 in Si bemolle maggiore D 485
 
 

 
RIFERIMENTI:
 
TML Comunicazione
Giovanna Pasini
Responsabile Ufficio Stampa
via Nirone, 10 - 20123 Milano
t. +390286454812
f. +390286454880
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Orchestra Mozart
Diego Ravetti
Coordinamento area comunicazione e stampa
Vicolo Posterla, 14 - 40125 Bologna
Mob. (+39) 349-5015194
Tel. (+39) 051-223141 [#2]
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
www.orchestramozart.com
 
Fondazione Antonio Ratti
Teresa Saibene
Relazioni Esterne e Ufficio Stampa
Villa Sucota
via per Cernobbio, 19 - 22100 Como
t. +39 0313384976     
f. +39 031233249
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
www.fondazioneratti.org
 

 

Diego Matheuz - Il giovane direttore d’orchestra e violinista Diego Matheuz è Direttore Ospite Principale dell’Orchestra Mozart. Reduce dai recenti successi del tour italiano con l'Orchestra Simón Bolívar e del concerto di Capodanno al Teatro La Fenice, Diego Matheuz rappresenta uno degli esiti più felici del ben noto “Sistema” venezuelano, fondato da José Antonio Abreu, e si è recentemente imposto come uno dei talenti più promettenti nel panorama internazionale.
Dopo aver intrapreso una brillante carriera di violinista, nel 2005 ha iniziato gli studi di direzione d’orchestra con Abreu. Claudio Abbado, dopo averlo conosciuto, lo chiama al suo fianco come assistente sia in Italia che in Venezuela. Nel settembre 2008 dirige l’Orchestra Mozart, a Bologna, in un concerto che segna il suo debutto europeo sul podio. Dopo averne inaugurato le stagioni 2009 e 2010, Diego viene nominato Direttore Ospite Principale dell’Orchestra bolognese. Nel 2010 Diego Matheuz debutta nel repertorio operistico alla Fenice di Venezia, con il Rigoletto verdiano, e nel luglio del 2011 viene nominato Direttore Principale del celebre teatro.
Diego Matheuz ha riscosso importanti successi in tutta Europa con l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l'Orchestra Filarmonica della Scala, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino, l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, la Royal Philharmonic Orchestra, l’Orchestra Filarmonica della Radio di Francoforte, la Stockholm Philharmonic, la Israel Philharmonic, la Mahler Chamber Orchestra e, in Giappone e in Cina, con la Saito Kinen Orchestra.
 
Alessio Allegrini è attualmente primo corno dell’Orchestra Mozart, dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e dell’Orchestra del Festival di Lucerna. Precedentemente è stato primo corno solista presso il Teatro Alla Scala di Milano, scelto all’età di 23 anni da Riccardo Muti. Viene regolarmente chiamato come Primo corno ospite in prestigiose orchestre internazionali tra le quali Berliner Philharmoniker, Bayerischer Rundfunk Orchester e Mahler Chamber Orchestra. Vincitore di importanti riconoscimenti e premi internazionali, tra i quali il Prague Spring Competition e il concorso A.R.D. di Monaco di Baviera, ha eseguito numerosi concerti solistici sotto la direzione di illustri direttori quali Claudio Abbado, Riccardo Muti, Myung-Whun Chung, Jeffrey Tate e Antonio Pappano. Con l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado ha inciso l’integrale dei Concerti per corno di Mozart, recentemente pubblicati da Deutsche Grammophon con grande successo di critica in tutta Europa. La rivista inglese Gramophone, fra le più autorevoli del mondo, sostiene: “Allegrini merita pienamente i riflettori della ribalta, perché è un artista eccezionale”. Questa estate, il suo disco ha occupato per più settimane i primi posti della classifica ufficiale di Gramophone ed è stato fra i titoli di musica classica più venduti su iTunes. Anche la critica italiana è stata generosa: Helmut Failoni, sul Corriere di Bologna attribuisce ad Alessio Allegrini “il suono di corno più bello del mondo, un suono magnificamente umano…”
 
L’Orchestra Mozart nasce nel 2004 a Bologna da un’idea di Carlo Maria Badini e di Fabio Roversi-Monaco, grazie all’apporto determinante della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, ed è inserita quale progetto speciale nelle programmazioni della Regia Accademia Filarmonica di Bologna.
Claudio Abbado, Direttore artistico dell’Orchestra, ha invitato a prenderne parte strumentisti di rilievo internazionale, come Giuliano Carmignola, Danusha Waskiewicz, Wolfram Christ, Enrico Bronzi, Mario Brunello, Alois Posch, Jacques Zoon, Lucas Navarro, Alessandro Carbonare, Guillhaume Santana, Alessio Allegrini, Reinhold Friedrich. Si tratta di solisti e di prime parti di prestigiose orchestre, come i Berliner e i Wiener Philharmoniker. Accanto a loro suonano giovani musicisti provenienti da tutta l’Europa, oltre che dal Venezuela e da altri paesi. Dal 2010 Abbado ha chiamato al suo fianco, come Direttore Ospite Principale, Diego Matheuz, uno dei talenti più promettenti delle nuove generazioni.
L’Orchestra Mozart ha debuttato il 4 novembre 2004 all’Auditorium Manzoni di Bologna, diretta da Claudio Abbado. Da allora ha suonato per le più importanti istituzioni musicali italiane (Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro San Carlo, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro la Fenice, Lingotto Musica, I Teatri di Reggio Emilia, solo per citarne alcune) e ha recentemente debuttato al Musikverein di Vienna, come orchestra in residence, unica realtà italiana ad avere questo riconoscimento. Nell’ottobre scorso ha inaugurato alla Alte Oper di Francoforte le “Giornate della Cultura” della Banca Centrale Europea, alla presenza del nuovo Presidente Mario Draghi. Sono stati ospitati in questi anni solisti come Martha Argerich, Alfred Brendel,Hélène Grimaud, Alexander Lonquich, Radu Lupu, Maria João Pires, Yuja Wang, Isabelle Faust, Natalia Gutman, e cantanti come Mariella Devia, Rachel Harnisch, Sara Mingardo, Anna Netrebko, Jonas Kaufmann, René Pape.

 
potpourri.gif
bros1.gif
Nessuna Immagine
lookbook-cover.gif