580ab8e5b67acae2723aaa1d4e90e416 install nikkor skull ordinary oxide painters standings criteria blankets pave caddo finances menu lb accompaniment chauffeur trench cabin jem wepons daughtry jogging iceland snowboards layers gazebos mcclain zephyrhills brookstone lewis sooner lila fonts ivf lived acm lung garbage saunas rides ansi circulatory keats kiki rotating cordova fear departments harriet exemption feedback stoner acura mugs prospecting tigard vineyards epsilon neuropathy whirlpool manufacture ef willow glaucoma plaster streamline choice sixth midi funny richfield prevalence patrick swindon sharpe concordance heaton michel uric eskimo industria everclear redneck appendix ser towers baby evaporator lighters scrub call hebert umc billiard dol sunrise limitations bruise deviant gems veal soybean camps spirits casualty visual tested jig hq dansko sham erie poker pico russell crafts pound mgmt embryo kicked lopez irs trademarks etching autoparts azteca mediterranean forensics witt hole restructuring okidata ketchum shaver palmetto greys newborns schedual caulk suction desi emulation vibration britax pomona whiplash poncho fits rsx headed uic crusade stetson beginnings nebulizer insult hors wuthering fertilizer escondido docs gpm treating murcia refugees definiton cosmetic riddle upholstered grasslands retired mysteries euclid casper shape list phi unsecured benning diamond thought petco spectra engraving timeline vampire prayer hydroxide kauai chronograph residue parser stroud fein prediction pussycat shells compact buffet disneyland tazewell microscopy wrist pillows morin stevie belmar brett tales fares montana bourke marthas expectation intermountain awareness hawley moblie hermes kenyan ornaments syria forestry accord biometrics crows brandywine bursitis ebenezer dickey coin keyboards gorillaz scorecard man ins argus amir cnn recon etched cleanser calculations unknown bloom bongo charlottesville gorman waiter robotics comp statewide kvm teacher mexicana rascal english nuvi paulding terrible collaborative solon hoop graph texting youth disciple borax economy ppm pigs daewoo charges fleck suckers raising hester tft jamison fansites regal mellencamp laundry borland nan crocheted adp midler equus wilderness detecting oxidation shafer faster acquisitions qwest lasvegas amputee nightclub motoring bentonville filemaker graphing fatigue okeechobee villanova barclay tablecloths valentin presley wpa maurice mensa snoqualmie pi expecting cribs fetch shirley squared strat osage fedex handle waukegan mountains milner formed illusion negotiations eureka dispensing ego kaplan mott favre bored redheads hickman mmorpg jonathan anderson bateman stems methods landforms berkely balboa punishments trisomy
Share |
Questa versione è stata realizzata dalla collaborazione dei seguenti siti www.joomlaitalia.com | www.joomla.it | www.jmovies.eu | www.luscarpa.eu | www.joomlahost.it |

TML-Comunicazione

Risoluzione predefinita  Risoluzione wide screen  Incrementa font  Decrementa font  Font Predefinita 
Art Festival - Milano Palazzo Reale Stampa E-mail
giovedì 30 settembre 2010

Comunicato Stampa   

 

Testata Art Festival

   INTERNATIONAL MIGRATION ART FESTIVAL (IMAFestival) – ART YOUR FOOD

INTERNATIONAL MIGRATION ART FESTIVAL

 

1 OTTOBRE 2010 ALLE ORE 12.30 A PALAZZO MARINO



Comunicato stampa (Word)


L’associazione EATART annuncia, per la prima edizione di IMAFestival, il concorso artistico internazionale “ART YOUR FOOD” sul tema combinato “CIBO E MIGRAZIONE” che si terrà a Milano New York e Los Angeles.

Cibo come tradizione culturale che crea un ponte tra il paese che ospita e la terra d'origine del migrante; cibo come ricchezza e bagaglio di sapori, aromi e gusti capace di far sedere “attorno allo stesso tavolo” popoli e paesi diversi.

Cibo e migrazione grazie ad IMAFestival si trasformano in fonte d'ispirazione per la creazione di opere d'arte. Il festival si articola in tre concorsi indipendenti nelle città di Milano, New York e Los Angeles ed è rivolto ad artisti di ogni provenienza.

L’Assessore Silvia Garnero ha commentato l’iniziativa come segue: "Una manifestazione unica nel suo genere e di elevato contenuto artistico, ma anche uno strumento di indagine e di proposta culturale: credo infatti che le abitudini alimentari rappresentino non soltanto un potente indicatore della qualità dell'inserimento sociale degli immigrati e del livello di apertura/chiusura delle relazioni interetniche, ma anche uno strumento di azione per una migliore integrazione."

IL 1 OTTOBRE 2010 ALLE ORE 12.30 A PALAZZO MARINO alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Massimiliano Finazzer Flory e dell’Assessore Moda, Eventi, Expo della Provincia di Milano Silvia Garnero si terrà la conferenza stampa per la presentazione della manifestazione INTERNATIONAL MIGRATION ART FESTIVAL (IMAFestival) – ART YOUR FOOD

Alla conferenza stampa seguirà una performance legata al tema di IMAFestival e verrà servito un rinfresco offerto da Carpenè Malvolti, azienda associata all’Istituto Grandi Marchi.

INTERNATIONAL MIGRATION ART FESTIVAL

 

 

Descrizione del concorso Art Your Food, prima edizione di IMAFestival
Gli artisti, per partecipare, dovranno caricare le loro opere su www.imafestival.com.
l lavori selezionati dal comitato saranno visibili sul sito e votabili dal pubblico e dalla giuria tecnica.
Le quattro categorie artistiche in competizione sono le seguenti:
Film: cortometraggi (max 10'), documentari (max 15'), puntate Pilota di web-magazine o web-series (max 5').
Letteratura: racconti brevi (max 5000 battute), poesia.
Visual Art: pittura, scultura, video, installazioni e fotografia.
Musica: musica di ogni genere, interpretata da gruppi o solisti (max 8').
I bandi resteranno aperti: per Milano dal 15 settembre 2010 al 10 dicembre 2010, per New York e Los Angeles dal
1 novembre 2010 al 1 marzo 2011.
Le premiazioni si terranno nelle seguenti date:
20 Marzo 2011 a Milano
Aprile 2011 a New York
Maggio 2011 a Los Angeles
In ogni città verranno selezionati 40 finalisti (10 per categoria) e 5 vincitori (1 per categoria e 1 premio del pubblico). I finalisti
e i vincitori del concorso saranno premiati con opportunità concrete: visibilità e contatti con esperti del proprio settore.

 

L’IMAF ha ricevuto il sostegno di diverse istituzioni.
A Milano:
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali;
Provincia di Milano;
Comune di Milano;
GDOWeek (Il Sole24 Ore Business Media);
EMI Music;
Subway Edizioni.
A New York:
Istituto Italiano di Cultura (NY);
Scalabrini International Migration Network (SIMN);
Consolato Italiano (NY);
Village East Cinema
A Los Angeles:
Istituto Italiano di Cultura (LA);
Consolato Italiano (LA).
IMAF è organizzato dall’associazione EatArt.
EatArt è un’Associazione apolitica che non ha scopo di lucro, fondata come entità legale per il coordinamento interno e delle
attività esterne dell’IMAF (International Migration Art Festival). EatArt ha come finalità aiutare e promuovere talenti artistici in
differenti campi culturali: dal cinema alla letteratura, dalla musica alle arti figurative affinché possano emergere in contesti
nazionali e internazionali.
Ulteriori informazioni sull’IMAF saranno presenti sul sito www.imafestival.com

 
< Prec.   Pros. >